Come preparare la vera pizza napoletana

La pizza è sicuramente tra i prodotti culinari italiani più conosciuti ed apprezzati in molti Paesi.

Nata a Napoli, nel 1715 circa, la pizza ad oggi è tra i piatti più facili da preparare ed è perfetta per le cene tra amici oppure in famiglia.

Il piatto italiano per eccellenza non pone limiti; nel senso che, la ricetta base deve essere rispettata in ogni sua parte, ma per quanto concerne il condimento lascia molto spazio alla fantasia personale del pizzaiolo, professionista o amatoriale che sia.

La ricetta della classica pizza margherita richiede l’impiego di ingredienti semplici, presenti in tutte le case italiane. Insomma, l’importanza della pizza è da ricercarsi nella sua semplicità.

Perché mangiare la pizza fa bene?

La pizza è il piatto preferito di molti italiani e non solo, infatti, molti reputano la pizza come il “piatto della felicità”. Questo perché il consumo moderato e responsabile della pizza, una volta a settimana, favorisce la produzione di serotonina, comunemente conosciuto come ormone della felicità.

Difatti, la pizza è da considerarsi un piatto unico, in quanto contiene gli elementi base previsti dal regime dietetico mediterraneo: carboidrati, proteine e grassi nelle giuste e corrette quantità.

Inoltre, la pizza è l’alimento per eccellenza della convivialità e della socialità, ma è anche una soluzione eccellente per una cena gustosa e veloce in compagnia di sé stessi.

Insomma, la pizza non è solo felicità, ma è la perfezione culinaria sempre ideale e sempre ben accetta e apprezzata.

Pizza integrale: la ricetta per una gustosa alternativa

La pizza preparata con la farina integrale conserva tutti i valori nutritivi risultando, anche, essere più leggera e perciò facilmente digeribile. Questo tipo di impasto richiede in fase di lavorazione un utilizzo maggiore di liquidi, rispetto alla farina 00.

Ingredienti

  • 500 d di farina di frumento integrale
  • 25 g di lievito di birra
  • 5 pomodori maturi
  • 200 g di mozzarella
  • Un pizzico di origano
  • Zenzero q.b.
  • 70 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino, anche meno, di sale
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. Predisporre la farina a fontana sulla spianatoia; praticare un foro al centro e sbriciolare il lievito di birra.
  2. Bagnare il lievito con un cucchiaio di acqua tiepida e scioglierlo. Aggiungere olio extravergine di oliva e amalgamare il tutto.
  3. Aggiungere il sale e tanta acqua quanta necessaria per un impasto facile da lavorare, liscio, morbido ed elastico.
  4. Lasciar, quindi, risposare in un luogo caldo e al riparo da correnti d’aria per circa 2 ore e mezzo.
  5. Trascorso il tempo della lievitazione, stendere l’impasto.
  6. Mettere la sfoglia nella teglia precedentemente unta con olio extravergine.
  7. Attenzione: bucherellare l’impasto della pizza con i rebbi della forchetta. Procedere con il condimento.
  8. Aggiungere, quindi, i pomodori preventivamente lavati e farla lievitare, in un luogo caldo e asciutto, per altri 20 minuti.
  9. Quindi, infornare in un forno preriscaldato a 200° per 20 minuti.
  10. Sfornare e condire con l’origano e la mozzarella.
  11. Infine, se si vuole, spolverizzare con zenzero grattugiato nell’immediato. La spezia regalerà maggior profumo e gusto.
  12. A questo punto, rimettere in forno per 10 minuti.
  13. Sfornare e servire.