abbassare-calorie-senza-rinunciare-gusto

Cucinare sano è meglio. Spesso però, nell’immaginario di molti, il cibo salutare coincide con pietanze tristi e poco saporite. Niente di più falso! Ecco qualche trucco per abbassare le calorie nei tuoi piatti senza rinunciare al gusto.

I trucchi per abbassare le calorie ai fornelli

Il modo migliore per abbassare le calorie senza rinunciare al gusto dei vostri piatti preferiti è sostituire strategicamente alcuni ingredienti. Che si tratti di preparazioni dolci o salate, potete sostituire il burro con l’olio d’oliva o di semi.

Potete contrastare l’abuso di sale sostituendolo con un cucchiaino di salsa di soia, con un’acciuga oppure utilizzando le spezie. Potete fare lo stesso anche con le uova, lo zucchero e il latte.

Oltre ad intervenire direttamente sugli ingredienti, possiamo anche migliorarne la cottura. Possiamo evitare i soffritti, che richiedono l’uso di molti grassi. Possiamo preferire la cottura a vapore per le verdure invece che spadellare. O ancora cucinare al forno per evitare le fritture senza rinunciare alla sfiziosa consistenza croccante.

I trucchi per tagliare le calorie a tavola

L’assunzione delle calorie passa anche attraverso il modo in cui mangiamo. Molti di noi a tavola assumono cattive abitudini che ci portano a mangiare più del necessario. Consumare pasti davanti al televisore o mentre si corre da un appuntamento all’altro in pausa pranzo sono comportamenti che distolgono la nostra attenzione dall’atto del mangiare.

Così facendo mangeremo di più, compromettendo la nostra digestione oltre che la nostra linea. Tenendo conto che la sensazione di sazietà arriva al cervello dallo stomaco dopo circa 20 minuti, mangiare lentamente ed assaporando ogni boccone ci farà sentire pienamente soddisfatti pur avendo assunto meno cibo. 

Cosa “mangiare prima di mangiare”?

Spesso l’abuso di calorie deriva dal fatto che quando arriviamo a tavola siamo molto affamati. Per evitare le abbuffate sarebbe opportuno spezzare la mattinata e il pomeriggio con 2 spuntini a base di frutta (fresca o secca), yogurt, cereali o verdure crude.

C’è poi un’ottima abitudine, in voga soprattutto in Francia e nel nord Europa, che dovremmo cercare di adottare quando possibile: mangiare come prima portata una porzione di insalata o verdura. I vegetali riempiono molto anche se contengono pochissime calorie. Così facendo, placheremo la fame e limiteremo l’assunzione di altri cibi più grassi.

Infine l’acqua. Bere un bicchiere d’acqua prima di cominciare il pasto e tra una portata e l’altra contribuisce a riempire lo stomaco e a raggiungere il senso di sazietà più velocemente.

Leggi anche

Vuoi sostituire un ingrediente della tua ricetta con il suo corrispettivo più dietetico? Ecco come farlo

Hai mai sentito parlare della friggitrice ad aria? Ecco come utilizzarla al meglio

Infine, la ricetta della cheese cake light