Come preparare le scaloppine: la tradizione milanese a tavola

Le scaloppine al vino bianco rappresentano il fiore all’occhiello della cucina milanese, un piatto facile da preparare ma molto gustoso.

L’ingrediente tipico delle scaloppine al vino bianco che dà quel gusto più frizzante è il cosiddetto “erborin“, che in dialetto milanese significa prezzemolo. Tuttavia è possibile preparare questo piatto anche senza il prezzemolo, dal momento che esistono numerose varianti.

Innanzitutto, è necessario sapere quale carne acquistare. La scelta della carne deve ricadere su un pezzo particolarmente tenero del vitello, come la fesa, il girello o la noce. In alternativa, si può optare per altri tipi di carne, come la lonza di maiale oppure il petto di pollo.

La carne può essere conservata in frigorifero per un paio di giorni, ma deve essere ben sigillata in un contenitore oppure coperta da una pellicola. Prima di utilizzarla mettetela in una padella antiaderente, oppure su una teglia da forno per qualche minuto.

A questo punto, vediamo come preparare le scaloppine al vino bianco. Prosegui nella lettura per la preparazione e tutte le varianti , l’articolo continua!

La preparazione

Le fettine di carne devono essere battute ed infarinate, e successivamente poste in una padella con metà dose di burro. Fate cuocere a fiamma medio-alta da entrambi i lati, poi riponete le fettine su un piatto. Versate del vino bianco nella padella dove avete cotto la carne, fatelo evaporare ed aggiungete 100 ml di brodo di carne. Aggiungete poi del succo di limone e del burro, e quando tutto è perfettamente cremoso, il prezzemolo tritato. Lasciate cuocere per un altro minuto, dopodiché potete versare il sugo sulle scaloppine. Et voilà: le vostre scaloppine al vino bianco sono pronte per essere gustate.

29827-scaloppine-di-pollo-ai-funghi-0

Se desiderate, per cambiare, alcune varianti ancora più gustose, ecco alcuni consigli da leccarsi i baffi>> 

Scaloppine: le varianti 

Una variante di questa ricetta prevede la cottura delle scaloppine al vino bianco al forno. Bisogna riporre la carne su una teglia ben imburrata con sale, vino, limone ed una spruzzata di prezzemolo tritato. Dopo aver riscaldato il forno a 160 gradi, cuocete le scaloppine per circa una decina di minuti. Tenete sotto controllo le scaloppine, se iniziano a dorarsi potete anche toglierle dal forno per evitare che si secchino. Tra le altre varianti di questo piatto possiamo ricordare: le scaloppine al marsala, le scaloppine al vino bianco senza farina, le scaloppine al vino bianco con i funghi, le scaloppine al vino rosso e le scaloppine al vino bianco senza glutine. Ce n’è per tutti i gusti e per tutti i palati!

hp_scaloppine_dilei

Vi è piaciuta la nostra ricetta? Allora condividetela su Facebook con i vostri amici! 

Advertisement

Potrebbe interessarti