pizzoccheri-valtellinese-ricetta-tradizionale

I pizzoccheri sono una pasta fresca appartenente alla tradizione valtellinese, fatti con il grano saraceno e con farina 00. La loro forma ricorda molto quella delle fettuccine ma a distinguerli è il colore grigiastro che li caratterizza. I pizzoccheri alla valtellinese sono un primo piatto ricco e saporito per un pasto prelibato. La preparazione non è difficile ma richiede circa un’ora di tempo: ecco la ricetta tradizionale dei pizzoccheri alla valtellinese.

 

Ingredienti per 4 persone

Ecco gli ingredienti della ricetta tradizionale dei pizzoccheri alla valtellinese:

  • 200 g patate
  • 1 verza
  • 280 g di acqua
  • 400 g farina di grano saraceno
  • 100 g farina 00
  • 100 g burro
  • 200 g formaggio casera
  • 3 spicchi di aglio
  • grana grattugiato q. b.
  • sale q. b.

Procedimento

Nella prima fase, si preparano le verdure e gli ortaggi. Si prende la verza e dopo aver tolto il cuore si divide a metà e si eliminano le foglie esterne. A questo punto, si taglia la verza a strisce in modo grossolano e si procede pelando le patate e tagliandole a rondelle non troppo spesse.

Una volta che le verdure sono state sistemate, si può procedere setacciando la farina di grano saraceno e quella 00 ponendole in una ciotola, poi si versa l’acqua a 50° di temperatura nella dose indicata, un pizzico di sale e si comincia a mescolare il composto. Successivamente, si prende una spianatoia di legno e si spolvera con della farina per fare in modo che l’impasto non rimanga attaccato. Si comincia a lavorare l’impasto con le mani energicamente per ottenere una consistenza più omogenea.

Per formare i nostri pizzoccheri, si stende la pasta con il mattarello ottenendo uno spessore di circa 2 mm. Successivamente, si taglia la pasta stesa in strisce larghe 7 cm, se ne sovrappongono due e si tagliano in diagonale con uno spessore di circa 1 cm. Con questo metodo i pizzoccheri verranno più precisi e si prepareranno più velocemente.

Nel frattempo, si mettono a bollire 6 litri d’acqua, in una pentola capiente aggiungendo sale quanto basta. Quando l’acqua sarà in ebollizione si aggiungono le patate e si lasciano cuocere 2 minuti da sole, poi si aggiunge la verza. Dopo circa 5 minuti, si possono inserire i pizzoccheri nella stessa acqua delle verdure e si lasciano cuocere per altri 4 minuti circa. A parte, si fanno rosolare 2 spicchi d’aglio con una noce di burro e si taglia il formaggio a dadini.

A questo punto, si scolano i pizzoccheri e si pongono nella pentola in cui è stato sciolto il burro avendo cura di eliminare prima l’aglio e spegnendo la fiamma. Si aggiunge il formaggio a dadini e si “spolvera” con il grana grattugiato. Dopo averli girati, si lasciano a riposare nella pentola coperta dal coperchio per 3-4 minuti. Et voilà, avrete completato la ricetta tradizionale dei pizzoccheri alla valtellinese!

Leggi anche:

Voglia di ricette tradizionali?! Scopri la ricetta del bollito piemontese!

Sai che con i broccoli puoi creare dei piatti deliziosi? Scopri tutte le ricette più appetitose per convincere anche i bambini a mangiarli!

Funghi: ecco 10 ricette per gustarli tutto l’anno

Foto in alto: Shutterstock