Pasta ncasciata
Advertisement

La tradizione culinaria italiana è risaputamente molto ricca. Soprattutto nella preparazione della pasta asciutta, la gastronomia del Bel Paese è imbattibile. Innumerevoli sfumature di gusto e di colore caratterizzano i diversi primi piatti delle varie tradizioni regionali nazionali. Un particolare procedimento di preparazione della pasta, tipico della Sicilia, ha colpito anche un personaggio letterario molto amato: il Commissario Montalbano.

La pasta ncasciata, infatti, è il piatto preferito del personaggio uscito dalla penna di Andrea Camilleri.

Advertisement

Si tratta di una speciale pasta al forno, ricca di numerosi ingredienti. Per creare questo succulento piatto, infatti, servono molti ingredienti, ma il procedimento è semplice.

Pasta ncasciata: cottura del sugo e delle melenzane

La pasta ncasciata è un primo piatto ricco di molti sapori, ma la base a cui ogni ingredienti si mescola è il sugo. Per cuocere il condimento principale della pasta ncasciata, basta soffriggere mezza cipolla in padella. A questa base, bisogna aggiungere 300 grammi di carne tritata e 700 ml di passata di pomodoro. A questo composto inziale andranno aggiunti anche 250 grammi di piselli, precedentemente lessati.

Contemporaneamente bisogna preparare un ingrediente tipico dei primi piatti siciliani: le melenzane fritte. Basta sbucciarne due e tagliarle a fettine. Dopo questa prima fase, i pezzettini ottenuti dovranno riposare, cosparsi di sale, per trenta minuti. In seguito, si dovranno friggere.

Pasta ncasciata: preparazione della pasta e assemblamento

Per ottenere una ricca pasta ncasciata, bisogna preparare preliminarmente i numerosi ingredienti. La pasta, circa mezzo chilo, deve essere cotta al dente. Dopo questo passaggio fondamentale, si potrà procedere all’assemblamento in teglia. Si deve porre un primo strato di sugo, poi la pasta, poi tre uova sode a fette, 200 grammi di mozzarella o formaggio filante e 200 grammi di mortadella a dadini. Il tutto ricoperto da formaggio grattugiato. Dopo questo strato si deve creare un altro livello con le melenzane fritte, seguite dalla pasta e dal sugo restante. Per l’ultimo strato serve, di nuovo, il formaggio grattugiato. La cottura va fatta in forno a 180°C per circa 20/25 minuti.

Leggi anche:


Spaghetti al pomodoro: la ricetta di Carlo Cracco e i suoi segretiù

Lasagne al pesto di pistacchio: la versione golosa dell’amato primo piatto

Tagliatelle radicchio, gorgonzola, pere e noci: uno squisito piatto autunnale