Crème brûlée, la ricetta per la versione casalinga

crème brûlèe come realizzare la ricetta casalinga

Le origini della crème brûlée sono avvolte dal mistero… sembra che la prima ricetta risalga al 1691, dove venne scovata in Francia, in un libro di cucina di uno chef, riportata con il nome inglese.

In realtà oggi francesi, inglesi e spagnoli si contendono la paternità del dolce, anche se da secoli il Trinity College di Cambridge prepara la crema imprimendo a fuoco il suo marchio sullo strato di zucchero.

Forse non scopriremo nell’immediato futuro la sua provenienza, ci basti sapere che la crème brûlèe è una soffice crema al cucchiaio ricoperta da un velo di zucchero passato al cannello e reso croccante.

Per quest’ultimo passaggio ci sono alcune accortezze, per realizzare la crème brûlèe anche senza strumenti “professionali”comodamente a casa nostra e serviranno ingredienti semplici come uova, panna, zucchero e il profumatissimo baccello di vaniglia, protagonista assoluto di questa ricetta, per conferire al dolce il caratteristico profumo dolce e speziato che invita all’assaggio.

Vediamo insieme i passaggi per realizzare la ricetta >>>

 Gli ingredienti della crème brûlée

La ricetta per la crème brûlée richiede questi ingredienti: 250 ml di panna liquida fresca, due uova (solo i tuorli), 50 grammi di zucchero. Per la superficie altri 50 grammi circa di zucchero dovrebbero bastare, ma dipende da che formine deciderete di utilizzare. L’importante è che lo strato non sia ne troppo spesso ne troppo sottile.

ingredienti creme brulee

Continua per i prossimi passaggi >>>

Realizzare la base della ricetta

Per prima cosa, dopo aver ricavato i semi dal baccello di vaniglia, aggiungete semi e baccello alla panna e portate tutto a bollore sul fuoco. Nel frattempo, con una frusta a mano o elettrica sbattete i tuorli con i 50 grammi di zucchero fino a dissolverlo quasi completamente. Quando la panna avrà raggiunto il bollore toglietela dal fuoco e rimuovete il baccello intero.

Continua a leggere >>>

Comporre la crème brûlée

A questo punto, con delicatezza, ma continuando a girare il composto, versare a filo il composto di panna ancora caldo sulle uova sbattute con lo zucchero. È importante evitare che le uova cuociano, quindi mescolare bene è la chiave per la riuscita di questa ricetta. Allineate gli stampini che avrete scelto su una teglia da forno e preparate il bagnomaria versando dell’acqua fino a un terzo dell’altezza degli stampi.

Continua nella prossima pagina>>>

La cottura in forno

Una volta conclusa l’operazione per il bagnomaria, infornate gli stampi in un forno già caldo alla temperatura di 180 gradi, ci vorrà un po’ di tempo perché il composto liquido prenda la consistenza tipica della crème brûlèe, circa 50 minuti. Controllate comunque sempre se la cottura risulta ottimale poiché le prestazioni dei forni possono variare.

creme brulee fatta in casa

Clicca per il finale della ricetta>>>

Il gran finale

Ed ecco la parte più divertente, ma delicata della realizzazione della crème brûlèe, la creazione dello strato di zucchero caramellato. Se possedete un cannello a distanza non troppo ravvicinata procedete a caramellare la superficie della crema dopo aver steso una quantità sufficiente di zucchero su ogni porzione; se invece volete utilizzare il metodo casalingo potete usare il grill del forno, alla massima potenza, dopo circa 4 minuti i vostri dolci saranno dorati e fragranti.

realizzare la creme brulee

Se vi è piaciuta questa ricetta condividetela con gli amici su Facebook!

Advertisement

Potrebbe interessarti