Carciofi: come farli gratinati al forno

I carciofi sono una verdura gustosa sia se consumata a crudo che consumata cotta. Le due varianti più conosciute sono quella senza spine e quella con le spine.

I carciofi sembrano dei fiori chiusi su se stessi e la parte che si inizia a mangiare è proprio il “petalo”. Alcune parti del carciofo non sono adatte al consumo, come appunto la parte finale della foglia, le spine o la barbetta che si trova al centro.

Una volta puliti con cura, però, i carciofi diventano molto versatili e possono essere fatti in insalata, fritti, al forno, lessati o semplicemente rosolati in padella con uno spicchio di aglio.

In questa ricetta vedremo come prepararli al forno in modo da renderli morbidi, ma con una crosticina invitante e sfiziosa. Per evitare di tenere troppo acceso il forno si effettuerà un doppio passaggio, ma se si vuole la cottura potrà essere fatta totalmente in forno.

Ecco quindi come preparare i carciofi velocemente >>

Carciofi al forno: la pulizia

Per velocizzare la ricetta, puoi comprare i carciofi detti romani, uno a testa come porzione basta. Per questa tipologia è infatti sufficiente eliminare il gambo, tagliare la parte superiore, pareggiando il carciofo ed eliminare le foglie più esterne che sono coriacee. Infine tagliarlo a metà per lungo e scavare via la famosa barbetta.

La ricetta continua nella prossima pagina>> 

Carciofi gratinati: l’impanatura

Una volta puliti, portare ad ebollizione un pentolino di acqua con delle fette di limone e sbollentare i carciofi per 5 minuti. Nel mentre in un mixer frullare 8 cucchiai di pan grattato, una tazzina di vino bianco, un cucchiaio di erbe secche a piacere, quali rosmarino, origano o simili e aggiustare di sale e pepe.

800px-Semmelmehl

La ricetta continua nella prossima pagina>> 

Carciofi gratinati: la cottura

Scola i carciofi una volta bolliti e adagiali su una teglia foderata con da forno. Salarli e peparli e cospargerli abbondantemente con il pan grattato condito. Irrorali con un filo d’olio ed infornali per 15 minuti a 200° o finché non risulteranno dorati. Per averli ancora più saporiti cospargili di parmigiano grattato.

Se ti è piaciuta questa ricetta condividila con i tuoi amici su Facebook!

Advertisement

Potrebbe interessarti