Cestini di pasta fillo: un modo creativo per servire piatti dolci e salati

cestini-pasta-fillo

Per stupire i nostri commensali non c’è niente di meglio di che proporre piccole novità in grado di appagare sia il gusto che la vista. Ecco allora che preparare dei deliziosi cestini di pasta fillo commestibili potrebbe essere un’ottima idea per servire antipasti e dessert. Scopriamo insieme come prepararli in pochi minuti.

Che cos’è la pasta fillo

La pasta fillo è una sorta di pasta sfoglia originaria della Grecia e della Turchia. A differenza della classica sfoglia, la pasta fillo è estremamente sottile e croccante. Non contiene burro, margarina o strutto ma solo una piccola quantità di olio, risultando estremamente leggera e adatta alla preparazione di piatti dolci o salati.

L’impasto originale è composto semplicemente dal 40% di acqua e il 60% di farina di grano tenero e, durante la preparazione, i sottilissimi veli di pasta vengono spolverati con della farina di mais affinché non si appiccichino tra loro. Esistono molte ricette casalinghe per la preparazione della pasta fillo, nelle quali generalmente viene menzionato tra gli ingredienti anche un pizzico di sale e una piccola quantità di olio di semi. 

Trattandosi di una lavorazione estremamente complicata, la maggior parte di noi l’acquista già pronta. Al supermercato infatti è possibile trovarla in fogli rettangolari stesi o arrotolati, fresca o congelata. Grazie al suo gusto neutro e alla sua cottura assolutamente facile e veloce, la pasta fillo è perfetta per preparare involtini e fagottini dolci o salati. 

Come preparare i cestini di pasta fillo

I cestini di pasta fillo sono perfetti per servire antipasti come l’insalata russa o il paté oppure per dolci al cucchiaio come il gelato o una crema al mascarpone, donando una dose extra di croccantezza i nostri piatti preferiti. Prepararli è molto semplice. 

Maneggiate con delicatezza la pasta e dividete i rettangoli (generalmente misurano 40 x 33 cm) fino a ottenere 6 quadratini per ciascun velo. Sovrapponete ora i 6 quadrati ruotandoli progressivamente fino a ottenere una sorta di margine stellato. A questo punto dovrete adagiarli in olio di semi precedentemente scaldato a 170 gradi.

Appena la pasta fillo toccherà l’olio inizierà a sfrigolare. È il momento di appoggiarvi sopra un pirottino di alluminio da 5 cm di diametro al centro. Con l’aiuto di un cucchiaio, spingete verso il basso il pirottino così che la pasta aderisca ai lati. Appena diventerà dorata, sarà abbastanza rigida da poter essere maneggiata con delicatezza. Eliminate il pirottino, girate il cestino per far cuocere anche la parte interna per qualche istante, toglietelo dal fuoco e lasciatelo scolare dall’olio in eccesso su della carta assorbente. 

I cestini di pasta fillo per impreziosire le nostre pietanze

Prima di utilizzare i nostri cestini di pasta fillo per la mise en place delle nostre ricette, dovremo farli raffreddare completamente. Raggiunta la temperatura ambiente, risulteranno estremamente croccanti e relativamente solidi. Posizionateli sul piatto e completate la ricetta. 

I cestini di pasta fillo sono un’alternativa più croccante e dietetica al classico vol-au-vent in pasta sfoglia e possono dunque contenere besciamella e funghi, mousse di prosciutto o di tonno, salsa rosa e gamberetti e molto altro ancora. In estate questi cestini possono essere delle ottime coppette da gelato commestibili, particolarmente eleganti e sfiziose per un fine pasto leggero ma scenografico.

Leggi anche

Scopri la ricetta per preparare la besciamella

La ricetta delle girelle di pasta sfoglia con mortadella e zucchine

Servire il gelato in maniera originale: mai provato con le brioche fatte in casa?

Advertisement

Potrebbe interessarti