Il programma 4 Ristoranti conta ormai già più di una stagione di successo. Le gare culinarie in giro per l’Italia (ma ormai anche all’estero) condotte da Alessandro Borghese sono infatti seguitissime e apprezzate dal pubblico del piccolo schermo. Un vero e proprio trionfo per un programma in cui i concorrenti si sfidano a colpi di prelibatezze culinarie.

Vi siete mai chiesti però cosa accade a telecamere spente? O come funziona realmente il programma, al di là di ciò che viene mostrato in TV?

A rivelare alcune curiosità e retroscena è stato proprio un concorrente e vincitore di una puntata di 4 Ristoranti.

Giorgio Caruso, proprietario del ristorante pizzeria Lievità (che ha vinto la puntata sulla migliore pizza gourmet di Milano), ha rivelato tantissimi aspetti poco conosciuti del programma a cui ha partecipato. Dettagli che solo un concorrente può conoscere, che solo uno sfidante può aver visto o fatto…

Scopriamo insieme i retroscena del programma televisivo 4 Ristoranti:

1) Come si può partecipare

Come si arriva a partecipare al programma? Giorgio Caruso ha specificato che a contattarlo per partecipare allo show è stata la società che si occupa del casting. Infatti aveva partecipato alle selezioni alcuni mesi prima che cominciassero le riprese. Il suo locale è stato scelto perché menzionato dagli altri potenziali concorrenti come rivale da voler sfidare.

4 Ristoranti retroscena

2) Le tempistiche

Durante l’attesa delle riprese del programma non è possibile perfezionare i propri piatti e affinare le tecniche. Infatti, come ha spiegato Giorgio Caruso, ha ricevuto la conferma solo 2 giorni prima che iniziasse 4 Ristoranti. Ciò non consente di prepararsi alle prove prima del programma TV e ai concorrenti non resta che comportarsi come fanno abitualmente. Le registrazioni per le 4 pizzerie che partecipano alla puntata hanno tempi brevissimi. In 4 giorni si terminano le riprese nei vari locali.

Tempi per partecipare a 4 Ristoranti

3) Gli avventori sono veri?

Un altro segreto rivelato sui retroscena del programma 4 Ristoranti riguarda il locale e i frequentatori della cena o del pranzo. Durante le registrazioni dello show il locale è chiuso e gli ospiti non sono attori. I clienti sono invitati dai proprietari del locale e non dalla produzione come molti pensano.

Avventori 4 Ristoranti retroscena

4) Chi paga il conto?

In molti se lo chiedono a ogni puntata: chi paga il conto? Alcuni ipotizzano la produzione, altri Borghese stesso, altri ancora sostengono che la cena venga offerta dal ristorante ospitante. Ebbene, ora è svelato l’arcano: il conto viene pagato dal proprietario del locale, offrendo a tutti i partecipanti ciò che consumano.

5) Il “no” di pizzerie famose

Dal momento che tante pizzerie molto note hanno rifiutato di partecipare alla puntata è curioso sapere il motivo o presunto di questa risposta negativa. Caruso, a tal proposito, si è fatto un’idea molto chiara. Infatti, secondo lui il motivo risiederebbe nel timore del confronto con pizzerie meno affermate e conosciute. I locali blasonati avrebbero potuto perdere molto e guadagnare ben poco.

Il no di pizzerie famose a 4 Ristoranti

6) I voti sono davvero segreti?

Durante la messa in onda del programma si vede che i voti, assegnati ai colleghi degli altri ristoranti, restano segreti fino alla proclamazione del vincitore, compreso quello di Alessandro Borghese ed è davvero così, grazie al lavoro di una troupe molto competente e numerosa che non rivela nulla fino alla fine dell’episodio. Inoltre, quando il tempo viene “fermato” per le osservazioni di Alessandro Borghese è chiesto ai concorrenti di rimanere immobili, mentre lo chef fa le sue critiche.

I voti 4 Ristoranti retroscena

7) I piatti da ordinare sono scelti prima?

Nella scelta dei piatti e degli argomenti di cui discutere durante l’episodio non si segue un vero e proprio copione. Difatti, gli autori lasciano molto spazio per improvvisare e danno solo una linea generale per iniziare. Come ha rivelato Caruso, gli ordini degli altri ristoratori sono realmente le pietanze da preparare.

Copione 4 Ristoranti

8) I soldi e le card

Come rivela ancora Caruso, il buono sotto forma di card è simbolico ed è ritirata al termine delle riprese e l’importo arriva nel conto corrente del vincitore con un bonifico entro 3 mesi dalla messa in onda. Inoltre, i 5.000 euro di premio assegnati dalla produzione al vincitore di ogni episodio sono pochi per migliorare il locale, contrariamente a quanto dichiarato dalla produzione.

Premi e card 4 Ristoranti

9) L’accusa del ristoratore di Padova

Daniele Bovolato, che ha partecipato al programma di Alessandro Borghesi, ed è proprietario e gestore della Gourmetteria di Padova, si è rivolto ai suoi avvocati perché ha ritenuto di aver ricevuto “un enorme danno d’immagine“, sia a livello personale sia per il locale di cui è titolare.

Nel mirino della critica del gestore, è finita la puntata del programma registrata a Padova a metà giugno scorso andata in onda il 12 luglio. Durante la sfida per eleggere il miglior ristorante con bar della città, la Gourmetteria si è posizionata all’ultimo posto con 84 punti. Secondo Bovolato, come ha raccontato al Mattino di Padova, la trasmissione è stata completamente montata a suo sfavore. “Mi hanno massacrato e io mi sono affidato a un legale per tutelare l’immagine del mio locale. Ero talmente inc… che volevo ritirarmi ma siccome sono una persona corretta ho scelto di rimanere. Ora però posso dire che è un programma tutto costruito. Ti fanno recitare un copione già scritto. Fino all’ultimo ho sperato che mi rialzassero, invece mi hanno proprio affondato”. Inoltre il gestore ha precisato che non ha fatto denuncia e che non ha intenzione di farla e che si è solo consultato con il proprio avvocato. Ma la risposta non si è fatta attendere…

Daniele Bovolato Titolare Gourmetteria
Daniele Bovolato, titolare Gourmetteria – Fonte immagine: Corriere del Veneto

10) La replica di Quattro Ristoranti

Ovviamente non è mancata la risposta della trasmissione. A replicare alle accuse del gestore della Gourmetteria è intervenuto Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di DryMedia srl, produttrice di 4 Risoranti. “A tutti i ristoratori protagonisti è lasciata la totale libertà di esprimersi e di far emergere la propria personalità. Se i giudizi degli altri partecipanti e l’esito della puntata hanno urtato la sensibilità di Daniele Bovolato ne siamo dispiaciuti, ma fa parte del gioco, e respingiamo categoricamente il fatto che il signor Bovolato ci avrebbe indotto a tagliare alcune scene considerate da lui inopportune a seguito di un incontro con il suo legale. Oltre 200 ristoratori prima del signor Bovolato si sono sottoposti al giudizio dei colleghi e anche chi è arrivato ultimo nella classifica di ciascuna puntata ne ha preso atto per trovare spunti di miglioramento e ha continuato la propria attività spesso traendo vantaggio della notevole visibilità acquisita”.

Quattro ristoranti accuse Gourmetteria
I ristoratori di Padova della puntata “incriminata” – Fonte La Repubblica

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!