movimento-grandi-minuti

È inutile nasconderlo, a tutti sarà capitato almeno una volta di non riuscire a trovare l’indicazione sui minuti di cottura della pasta! Mentre siamo intenti a cucinare, magari già con la pasta dentro l’acqua, controlliamo e ricontrolliamo la confezione, ma nulla. Sotto la linguetta, piccolo vicino al nome del produttore, su uno sfondo che la rende illeggibile ecco la piccola dicitura “Pronta in:.

Ormai però la pasta sta già cuocendo da 3 o 4 minuti abbondanti.

Tutto questo non sta bene al Movimento Grandi Minuti, una “protesta” ironica partita dai social. L’intento del movimento è chiaro, chiedere ai produttori di pasta che i tempi di cottura siano scritti in grande.

Il Movimento Grandi Minuti

La “protesta” del Movimento Grandi Minuti è stata lanciata tramite Facebook dall’agenzia pubblicitaria Hub09 – Brand People. Ovviamente i toni sono ironici, ma con la volontà di risolvere seriamente un “problema” che interessa parecchie persone.

Sono in molti a lamentarsi di non riuscire a trovare velocemente i minuti di cottura della pasta. Ora è arrivata il momento di urlarlo “chiaro e forte: scrivete le indicazioni di cottura grandi!”, come si legge dal loro manifesto sulla pagina Facebook.

L’agenzia Hub09 si è fatta anche promotrice dei nuovi design per le grandi case di produzione della pasta. Sempre sulla pagina Facebook hanno pubblicato le loro rivisitazioni delle confezioni con i tempi di cottura grandi e in primissimo piano.

movimento-grandi-minuti

Le reazioni sui social e dei produttori di pasta

Ovviamente il Movimento Grandi Minuti non è passato inosservato, fin dal primo momento in cui è spuntato su Facebook. Il manifesto conta ora più di 8000 reazioni e più di 2000 persone lo hanno condiviso. Tra i commenti c’è chi ironizza, “E se fosse il tempo di ricerca dei minuti di cottura della pasta sulla confezione il tempo di cottura stesso?”, ma le adesioni sono davvero tante.

In pochissimo tempo hanno attirato l’attenzione di testate come La Stampa e Sky, comparendo anche nel programma televisivo Propaganda Live su La7. Tutto questo ha attirato anche l’attenzione dei produttori di pasta, primo fra tutti Pasta Garofalo. Sul loro profilo Instagram hanno chiesto se i loro follower fossero d’accordo, taggando il Movimento. La risposta è stata chiara, più dell’80% delle persone ha votato “!

Leggi anche:

Hai mai sentito parlare della cucina molecolare? Qui puoi scoprire bene cos’è!

Ti sei mai chiesto perché le arance sono vendute nelle retine rosse? C’è una spiegazione precisa

Quando eravamo piccoli le merendine erano diverse da ora, te le ricordi queste 10?