Le catene e i ristoranti fast food Made in Italy più famosi

L’Italia è famosa per molte cose. Le persone sono amichevoli, ha una ricca cultura e cibo delizioso. Nonostante ci sia un ristorante italiano ogni pochi metri, non mancano le catene di fast food più famose come Burger King, McDonald’s, KFC e altre straniere.

Anche agli italiani piace consumare un pasto veloce senza spendere una fortuna. Inoltre, l’Italia è la patria dello street food, che si prepara in tempi record e non costa moltissimo. Ha un gusto eccezionale ed è perfetto per una pausa pranzo rapida e golosa.

Pizza, arancini, panini ripieni con qualsiasi ingrediente e goloso gelato sono i piatti da fast food Made in Italy che gli italiani preferiscono. Alcuni imprenditori hanno trasformato questa proposta adattandola al modello del ristorante fast food americano, dando vita a dei format alimentari davvero curiosi.

In Italia sono nate molte catene e ristoranti fast food Made in Italy molto famosi. Scopriamoli insieme.

Autogrill

I viaggiatori di tutta Italia conoscono bene questo nome. Quando si guida per molto tempo e si vuole prendere una pausa, Autogrill è pronta ad accogliere gli italiani sulle principali autostrade. 

Il suo luogo inconfondibile, con lo sfondo rosso e una grossa A, invita gli automobilisti a mettere una freccia e a gustarsi uno dei suoi famosi panini o un buon caffè.

L’azienda esiste dal dopoguerra, anche se ha subito moltissime modifiche dal suo stato iniziale. Autogrill offre al pubblico un’ampia scelta di prodotti confezionati delle migliori marche, ma anche panini, pizze, prodotti da forno dolci e caffè.

Non mancano le promozioni speciali e i menù tipici da fast food, ma con una declinazione tutta italiana. È questo il caso del menù colazione che offre una bibita calda e un dolce a un prezzo eccezionale.

Spizzico

Spizzico unisce il concetto di quick service tipico dei fast food americani alla preparazione di gustose pizze con ingredienti italiani. Spizzico nasce nel 1989 e da allora si è inserito sempre in realtà più grandi come centri commerciali, Autogrill, magazzini o complessi sportivi come il Forum di Assago a Milano.

Un tempo in Italia questa catena di fast food era molto più diffusa, in quanto poteva offrire una gustosa pizza in pochi minuti. Tuttavia, forse gli italiani preferiscono sedersi al tavolo e attendere un po’ di più per vivere un’esperienza di gusto e di ristorazione più raffinata.

Inoltre, l’arrivo di catene come Domino’s e Spontini hanno dimostrato maggiore successo e una proposta forse più originale e apprezzata.

Trapizzino

Trapizzino è un’idea di Stefano Callegari, un pizzaiolo davvero appassionato e con Roma nel cuore. Nel 2005, Callegari apre una pizzeria con qualche amico e la chiama “00100”, dove sforna pizze al trancio veloci da preparare e da mangiare.

Il pubblico apprezza e l’attività prende il volo. Tuttavia, l’idea intelligente di Callegari arriva dopo l’apertura, quando decide di vendere “la scarpetta da asporto”, ispirata alla tradizione italiana di raccogliere il sugo della pasta con il pane.

La versione evoluta della scarpetta da asporto è il trapizzino, una base triangolare di pizza bianca a lenta lievitazione e fatta con lievito madre. Morbida dentro e croccante fuori, viene riempita con ingredienti 100% Made in Italy e che rispecchiano la tradizione del Bel Paese.

Tra tutte le ricette spicca quella del trapizzino con pollo alla cacciatora, una vera goduria per il palato. Il costo del trapizzino Pollo alla Cacciatora è 4,50€, scopri anche tutti gli altri prezzi Trapizzino aggiornati al 2022 su PriceListo.

DoPoké

La moda della poké hawaiana ha conquistato anche l’Italia. Per questo è nato anche Dopoké, un franchising di fast food a tema Tiki che non è passato inosservato nel Bel Paese.

La poké ha fatto il suo debutto in Italia pochi anni fa ma già nel 2020 ha registrato un valore di 86 milioni di euro e di 98 milioni nel 2021. Questo forse perché si tratta di un piatto che ricorda vagamente un sushi scomposto, a cui vengono aggiunti tanti altri ingredienti.

In estate diventa veramente un piatto goloso e fresco, salutare e personalizzabile al massimo. Inoltre, la Poké si gusta in ambienti sempre molto colorati e moderni, instagrammabili e condivisibili.

A’ Vucciria

Quando si visita Palermo non si può non imbattersi in uno dei mercati più antichi e famosi di Italia, appunto, Vucciria. Dall’idea di questo tempio sacro dello street food, nasce A’ Vucciria, una catena di ristoranti da asporto che offre le migliori specialità siciliane.

Non si tratta solo di una serie di locali presenti a Milano e Pavia, ma A’ Vucciria possiede anche simpatici carretti street food presenti ai principali eventi e sagre della regione. Serve quindi ai clienti di tutta la Lombardia freschi cannoli siciliani, arancini, panzerotti, panini con la milza e anche una selezione di gustose birre.

Spontini

Spontini rappresenta la pizza con lo spirito milanese. Tuttavia, la mano dei pizzaioli Spontini è inizialmente toscana, trasferitasi nel capoluogo lombardo in cerca di nuove opportunità. E le ha trovate!

I piccoli ristoranti della famiglia cominciano ad avere un successo incredibile verso gli anni 2000 e si trasformano in un’impresa in franchise. Oggi il brand conta 30 pizzerie a Milano, in Italia e all’estero.

La proposta è quella di una pizza alta e ricolma di golosissima salsa di pomodoro, su cui vengono adagiati i migliori ingredienti della tradizione italiana. Non mancano poi altre proposte come le lasagne, al ragù o al pesto, e i dolci.

Advertisement

Potrebbe interessarti