I migliori (e i peggiori) ristoranti di Milano secondo 4 Ristoranti

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Alessandro-Borghese

4 Ristoranti è uno dei format dedicati alla cucina meglio riusciti della tv. Alla conduzione, sin dalla sua prima puntata, c’è lo chef Alessandro Borghese, personaggio televisivo amato da grandi e piccini. Come noto, in ogni puntata 4 ristoranti si sfidano per risultare il migliore in una certa categoria. Miglior cucina regionale, miglior delivery, miglior carne alla griglia… 4 Ristoranti ci ha permesso di conoscere meglio le cucine tipiche, nazionali e internazionali che si possono trovare in Italia.

Per ogni fortunata vittoria, c’è anche un ultimo classificato. Non ristoranti da incubo certo, ma comunque locali che peccano in qualcosa. Che si tratti di location poco accoglienti, conti troppo salati o menù anonimi abbiamo deciso di raccoglierli in un’ulteriore lista. Dalle diverse edizioni del programma, abbiamo raccolto i ristoranti della città di Milano che hanno gareggiato in diverse categorie nel corso degli anni. Milano è una delle città italiane più ricche dal punto di vista della ristorazione. Qui si può trovare di tutto per un tour gastronomico davvero vario.

Scopriamo dunque insieme i 5 migliori e i 5 peggiori ristoranti di Milano secondo le classifiche di 4 ristoranti di Alessandro Borghese:

Tàscaro

Iniziamo con i migliori. L’ultima puntata dell’edizione 2021 di 4 ristoranti, dedicata al miglior ristorante di cucina regionale di Milano, è stata vinta da Tàscaro. Il locale di Sandra Tasca in zona Porta Venezia si è fatto notare per la sua cucina veneta casereccia e sincera. Le ricette proposte, dal baccalà mantecato alle sarde in suor, nascono dalle mani sapienti di Sandra e da un ricettario di famiglia che custodisce gelosamente. La puntata era stata registrata a novembre 2020 ed è andata in onda a gennaio 2021. Da allora ‘l’effetto Borghese’ si è fatto sentire e le prenotazioni sono aumentate in maniera esponenziale. Ad aprile il bacaro veneziano di Milano si è spostato in una nuova location ancor più caratteristica nel quartiere Isola.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Tàscaro
Immagine Shutterstock

SlowSud

“Siamo un gruppo di terroni immigrati a Milano per portare la cultura meridionale dentro e fuori dai nostri piatti. La cucina è aperta!” Questo è il modo in cui si presentano i 5 soci che hanno messo in piedi SlowSud, un ristorante dedicato alla cucina meridionale, in particolare siciliana. Con i loro piatti hanno vinto la puntata del 2020 dedicata al delivery di 4 ristoranti, conquistando Alessandro Borghese con il gusto avvolgente dei loro piatti e la semplicità del packaging: vaschette di alluminio, come la schiescetta che preparava la nonna.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-SlowSud

Hygge

Situato in zona Colonne, Hygge ha vinto per la categoria miglior brunch di Milano. A determinarne la vittoria, oltre ad altre prelibatezze, è stato l’egg in the hole. L’uovo cotto in una fetta di pane scavata ha fatto guadagnare a Hygge il bonus di 5 punti. Piatti dolci e salati, accompagnati da un’ottima caffetteria e la tipica atmosfera conviviale danese (cui si ispira anche il nome del locale).

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Hygge

Veranda

A Milano si può mangiare praticamente qualsiasi cucina. Una di quelle che ha maggiormente colpito Alessandro Borghese è stata la cucina russa di Liliya Kapris, proprietaria del ristorante Veranda. Nel 2019 ha vinto la puntata dedicata al miglior cenone di Capodanno straniero. La cena in questione prevede che tutte le portate siano già in tavola e che gli ospiti le assaporino accompagnandole con vodka e prosecco russo. Si può comunque optare anche per una cena più leggera o il delivery. Da non perdere i pel’meni, tipici ravioli siberiani di carne suina e bovina serviti con burro fuso e panna acida.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Veranda

Lievità

Lievità è la pizzeria di Giorgio Caruso che ha vinto nella categoria miglior pizza gourmet di Milano nel 2018. A portarlo alla vittoria sono stati soprattutto gli ingredienti di altissima qualità e gli impasti creati con farine non convenzionale, principalmente di tipo 1 e integrale. Dopo il primo locale aperto in via Ravizza, oggi Lievità conta altri 3 locali, sempre nella città di Milano.

Passiamo ora alle note dolenti. Non pessimi ristoranti, ma certamente locali con qualche pecca. Scopriamo insieme i 5 locali peggiori secondo le classifiche di 4 ristoranti:

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Lievita

Crazy cat café

Come si può facilmente intuire dal nome, il Crazy cat café è un luogo conviviale nel quale, circondati da gatti, si possono consumare colazioni, brunch, pranzi e aperitivi. Ispirato al famosissimo Neko Café di Osaka, il locale ospita 9 gatti che possono muoversi liberamente tra i tavoli e intrattenere gli ospiti con fusa e carezze. Crazy cat café si è classificato ultimo nella puntata dedicata al miglior brunch di Milano. Al di là del cibo, forse un po’ poco elaborato e sicuramente poco apprezzato dai ristoratori in gara, ciò che più divide è proprio la presenza dei gatti. Questo ristorante è da evitare se avete problemi di allergia o se volete condividere la pausa pranzo o caffè con il vostro animale domestico. Nessun altro animale è ammesso all’interno della caffetteria.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Crazy-cat-cafe

Muu house

Muu house era tra le steak house che aveva partecipato alla puntata della stagione 2016/2017 dedicata alla miglior carne alla griglia di Milano. Il ristorante si è classificato ultimo e il suo proprietario Francesco, toscano DOC, si era distinto negativamente per il suo servizio non proprio elegante. Quello, in qualche modo, era sembrato un episodio maledetto. San Telmo, ristorante vincitore, aveva chiuso poco dopo la messa in onda. Muu house, anche. C’è da fare però un aggiornamento: il San Telmo in realtà ha riaperto in una nuova location e Muu house è stato rilevato pur mantenendo la stessa linea. Oggi la steak house conta 3 sedi ed una in prossima apertura. Diamo dunque una possibilità alla nuova gestione.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Muu-house

Bottega ghiotta

Valerio di Bottega Ghiotta ha partecipato alla puntata del 2016 dedicata alla ricerca del ristorante più sano, buono ed eco sostenibile di Milano. Il ristorante è arrivato ultimo nella classifica finale. Non hanno convinto gli ingredienti (alcuni surgelati) e le cotture (che contemplavano anche il fritto). Bottega Ghiotta non è il locale ideale anche per chi segue una dieta vegana: la selezione di portate era risultata molto scarsa secondo gli altri ristoratori in gara. Nonostante ciò, ad oggi Valerio ha raddoppiato. Oltre al locale in zona Sempione che aveva partecipato a 4 ristoranti, ora la cucina di Bottega Ghiotta si trova anche in piazza Diaz.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Bottega-ghiotta

Maoji Street Food

Durante la puntata dedicata al miglior cenone di Capodanno straniero, Alessandro Borghese e i ristoratori in gara hanno visitato anche il ristorante cinese Maoji Street Food. Grande abbondanza nelle porzioni, molta varietà e condimenti ricchi, forse fin troppo. Né Alessandro, né gli altri concorrenti hanno apprezzato la piccantezza eccessiva di alcune portate che hanno compromesso la degustazione degli altri cibi.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Maoji-Street-Food

Ristorante Rifugio

Il Ristorante Rifugio ha partecipato all’ultima edizione del programma, scontrandosi con altri 4 ristoranti di cucina tipica regionale di Milano. Una lotta tra titani che ha visto trionfare i ristorante di cucina tipica veneta Tàscaro. Nonostante il ristorante di cucina tipica altoatesina sia stato particolarmente apprezzato per la sua atmosfera calda e accogliente, i concorrenti sono rimasti scottati dal conto. Nulla da dire sul cibo, ma il Ristorante Rifugio non è sicuramente alla portata di tutte le tasche.

migliori-e-peggiori-ristoranti-milano-4-ristoranti-Ristorante-Rifugio

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

*Immagine in evidenza: frame da video Sky video, Alessandro Borghese 4 Ristoranti commenti Alessandro

Advertisement

Potrebbe interessarti