chef di cuochi d'italia

Cuochi d’Italia diventa internazionale e cambia le regole del gioco: si abbandona la cucina italiana per lasciare spazio alle ricette di tutto il mondo. Dall’India all’Inghilterra, dalla Thailandia alla Francia, sono 20 gli chef internazionali che si sfideranno per vincere la prima edizione dello Spin-Off di Cuochi d’Italia, nell’inedita versione “Il Campionato del Mondo”.

Un’edizione rinnovata con Bruno Barbieri e la cucina internazionale

Cuochi d’Italia si trasforma nella versione “Il Campionato del Mondo”, diventando internazionale con un giro del mondo tra le cucine di 20 Paesi, ma la cucina etnica non è la sola novità.

A prendere le redini del programma, in sostituzione del collega Alessandro Borghese, c’è lo chef Bruno Barbieri. Lo storico giudice di Masterchef sarà padrone di casa insieme agli chef Gennaro Esposito e Cristiano Tomei, ormai conferme del programma prodotto da Banijay Italia.

I concorrenti, provenienti da tutto il mondo ma residenti in Italia, si sfideranno con la preparazione di piatti tipici dei loro Paesi di origine. Un’occasione per raccontare la storia e svelare i segreti della loro cultura madre, uscendo dai confini italiani.

Le regole di Cuochi d’Italia – Il Campionato del mondo

Durante le prime 10 puntate, i partecipanti si sfideranno faccia a faccia con un altro concorrente in due manche, una di andata e una di ritorno. I due si confronteranno prima sul piatto tipico del Paese dell’uno e poi di quello dell’altro. Seguiranno altre 5 puntate in cui i concorrenti vincitori suggeriranno un ingrediente simbolo della propria cultura che dovrà essere combinato con un altri ingredienti suggeriti dai giudici. Soltanto in 6 accederanno alle semifinali, scontri diretti ad eliminazione che porteranno a decretare il vincitore.

Lo scopo dei concorrenti sarà quello di cucinare piatti che dovranno esaltare al meglio la gastronomia del proprio territorio. Lo chef Cristiano Tomei ai microfoni di Affari Italiani ha così commentato l’esordio della nuova edizione: “La cucina avvicina e abbatte le barriere. Ha anche un messaggio molto profondo, molto forte. Anche se noi poi a volte la prendiamo con una bella risata – come è giusto che sia – però comunque si parla anche di storie importanti“.

Foto in alto: fotogramma canale You Tube Antonio Iannone, TV8, Cuochi d’Italia – Il Campionato del mondo