barbieri bastianich cannavacciuolo

Sicuramente, Masterchef Italia è la trasmissione televisiva che ha reso più mainstream la cucina. I giudici che sono passati da questo programma sono diventate delle star a livello televisivo, ma, forse, alcuni lo erano già prima. Tutto è iniziato con il “magico” trio: lo chef Bruno Barbieri, Joe Bastianich e lo chef Carlo Cracco. Poi, con gli anni, anche se la trasmissione ha pressoché mantenuto intatte le sue regole, sono cambiati anche i giudici e abbiamo visto il debutto dello chef Antonino Cannavacciuolo, della chef Antonia Klugmann e dello chef Giorgio Locatelli.

Questo, ovviamente, solo per quel che concerne la versione classica del programma, se si considera infatti anche Junior Masterchef Italia bisogna aggiungere alla lista lo chef Gennaro Esposito, la chef Lidia Bastianich e lo chef Alessandro Borghese. Che dire poi dello chef presente in tutte le edizioni e così severo da essere diventato quasi il “terrore” del cooking show più famoso di sempre: il Maestro dei Maestri Pasticceri italiani, Iginio Massari.

Ma, al di là della loro esperienza a Masterchef, forse non tutti sanno come hanno raggiunto la fama, come sono diventati tanto famosi da approdare nel celebre cooking show che li ha consacrati a star della televisione oltreché dei fornelli.

Scopriamo insieme come sono diventati famosi 9 giudici di Masterchef + 1 (il maestro Iginio Massari):

Chef Antonia Klugmann

A rendere celebre la chef Antonia Klugmann è stato sicuramente il suo grande talento. Ma Masterchef non è stata la prima trasmissione televisiva in cui la chef si è distinta per la sua bravura. Infatti, a La Prova del cuoco, nel 2009 vinse un’importante sfida. Al di là dell’amata trasmissione della Rai a confermare le sue competenze culinarie sono poi arrivati i riconoscimenti ufficiali più importanti: nel 2015 si aggiudica una stella Michelin con il suo ristorante, L’Argine a Vencò, che nel 2018 ottiene anche ben 3 cappelli dalla Guida dell’Espresso. Tra le altre cose, per ben 2 anni consecutivi, la chef Antonia Klugmann è stata proclamata Cuoca dell’anno, nel 2016 da Identità Golose, nel 2017 dalla Guida dell’Espresso.

antonia klugmann
Antonia Klugmann, foto: Instagram Antonia Klugmann

Chef Antonino Cannavacciuolo

Lo chef Antonino Cannavacciuolo è famoso per la sua simpatia, nascosta dietro a uno sguardo burbero, e per dispensare pacche ai concorrenti di Masterchef (e non solo a loro). Nel 2003 ha vissuto un anno particolarmente fortunato che l’ha portato alla notorietà: con la sua Villa Crespi ottenne la sua prima stella Michelin e ben 3 forchette del Gambero Rosso. La seconda stella Michelin arriva poi nel 2006. L’approdo in televisione avviene grazie al programma televisivo Cucine da Incubo che lo consacra a una vera e propria star del piccolo schermo spianando la strada verso l’ingaggio come giudice a Masterchef.

Antonino Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo, foto: Instagram Antonino Cannavacciuolo

Chef Lidia Bastianich

Prima di approdare a Junior Masterchef Italia, Lidia Bastianich ha compiuto un lungo percorso negli Stati Uniti fatto di successi e sacrifici. Dopo essere diventata un’ambasciatrice autorevole della cucina made in Italy negli USA con i suoi ristoranti aperti nelle principali città, la chef Lidia Bastianich è diventata un’icona degli show culinari vincendo 2 Emmy prima del suo ritorno in Italia nella veste di giudice nel format per i bambini di Masterchef.

Lidia Bastianich
Lidia Bastianich, foto: Instagram Lidia Bastianich

Chef Giorgio Locatelli

Lo chef Giorgio Locatelli si trasferisce a Londra negli anni ’80. La prima stella Michelin arriva con il ristorante Zafferano nel 1995, poi quando apre la Locanda Locatelli, nel 2002, si aggiudica un’altra stella come chef patron. Nel 2016 viene nominato dall’ambasciatore italiano Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, un’onorificenza prestigiosa simile al cavalierato nel Regno Unito. Grazie al suo successo professionale viene scelto come giudice di Masterchef nel 2018.

giorgio locatelli
Giorgio Locatelli, fotogramma You Tube Master Chef Italia

Chef Carlo Cracco

Lo chef Carlo Cracco, giudice di Masterchef Italia della prima ora, si è distinto sicuramente per i suoi sguardi intensi in grado di intimidire persino (o forse sarebbe meglio dire soprattutto) il più saldo e sicuro concorrente. La sua carriera inizia con Gualtiero Marchesi a Milano, il primo ristorante italiano che ha ottenuto 3 stelle Michelin. Il suo percorso prosegue poi in Francia e a Firenze, dove è primo chef dell’Enoteca Pinchiorri e ottiene ben 3 stelle Michelin, nel 1994. A Milano, con Cracco-Peck ottiene 2 stelle per 3 anni consecutivi, nel 2007 rileva il ristorante diventandone unico proprietario. L’approdo a Masterchef lo consacra a star televisiva oltre che del panorama gastronomico.

Carlo Cracco
Carlo Cracco, fotogramma You Tube Master Chef Italia

Chef Gennaro Esposito

Un incontro fortuito con Gianfranco Vissani, cui seguirono 4 mesi di stage, ha rappresentato sicuramente l’appuntamento con il destino per lo chef Gennaro Esposito. Dopo quell’esperienza formativa, lo chef ha aperto il suo ristorante La Torre che l’ha reso uno dei più facoltosi e importanti esponenti della gastronomia italiana. Con il suo ristorante ottiene nel 2001 una stella Michelin che nel 2008 raddoppia. Nel 2003, ottiene invece 3 Forchette del Gambero Rosso, un altro importante riconoscimento. Nel 2011 è Migliore Chef Italiano dell’Anno per Identità Golose. La notorietà raggiunta porta Sky a contattarlo nel 2016 per assegnargli il ruolo di giudice a Junior Masterchef Italia.

gennaro esposito
Gennaro Esposito, fotogramma You Tube Master Chef Italia

Chef Bruno Barbieri

L’inconfondibile stile e l’eleganza di chef Bruno Barbieri unite alle sue crociate contro i “mappazzoni” dei concorrenti hanno conquistato da subito il pubblico di Masterchef. Dopo una prima esperienza a Milano Marittima, quando era appena 17enne, chef Bruno Barbieri si imbarca per un’avventura che lo porterà a scoprire l’America Latina, gli Stati Uniti e i Caraibi, cucinando sulle navi da crociera. La sua consacrazione nel mondo della cucina avviene alla Locanda Solarola dove ottiene 2 stelle Michelin per 2 anni consecutivi e nel ristorante Trigabolo di Argenta dove le ricette elaborate insieme a Igles Corelli, Giacinto Rossette e Mauro Gualandi attireranno l’attenzione di molti critici gastronomici. Di ristorante in ristorante, di luogo in luogo, chef Bruno Barbieri ha saputo portare il suo stile inconfondibile e il suo talento. Sky non poteva non sceglierlo come giudice di Masterchef.

bruno barbieri
Bruno Barbieri, foto: Instagram Bruno Barbieri

Chef Alessandro Borghese

Alessandro Borghese è sicuramente lo chef che più ha frequentato gli studi televisivi. Dal 2004 ha infatti collaborato con Magnolia facendo parte di Cortesie per gli ospiti e L’Ost. Cuoco gentiluomo. Dopo questo debutto sul piccolo schermo, inizia a condurre un programma su Real Time, Fuori Menu. Il 2010 è l’anno di La7D dove conduce il fortunato format Cuochi e Fiamme. Dopo questo programma, il suo successo arriva all’apice: un nuovo programma su Real Time, Cucina con Ale, l’anno dopo Ale Contro tutti. Dopo il successo delle sue trasmissione arriva l’ingaggio come giudice di Junior Masterchef Italia.

alessandro borghese
Alessandro Borghese, foto: Instagram Alessandro Borghese

Joe Bastianich

Joe Bastianich è uno dei volti più noti della cucina italiana a livello internazionale. Dopo aver studiato per diventare broker, Joe Bastianich convince nel 1993 la sua famiglia ad investire e aprire un ristorante a Manhattan, Becco. Questa e molte altre iniziative frutto delle sue competenze imprenditoriali e della sua intraprendenza faranno il successo in campo gastronomico della sua famiglia. Prima ancora di Masterchef Italia, Joe Bastianich viene scritturato nel format statunitense dove lavora a fianco del “mostro sacro dei fornelli”, lo chef Gordon Ramsay.

joe bastianich
Joe Bastianich, foto: Instagram Joe Bastianich

Il maestro Iginio Massari

La prova più temuta di tutte le edizioni di Masterchef Italia è senza dubbio quella di pasticceria, che vede l’ingresso di un giudice speciale: il maestro Iginio Massari. Se si volesse dare un volto alla Pasticceria italiana questo sarebbe sicuramente quello di Iginio Massari. Il suo successo è dovuto al suo incredibile talento unito alla disciplina, all’amore e alla sua infinita dedizione per la pasticceria, a tutti i livelli. Dall’inizio della sua carriera ha vinto ben 300 concorsi, tra i tantissimi riconoscimenti che gli sono stati tributati da Tokio agli Stati Uniti, c’è sicuramente il Leone d’Oro alla carriera.

Visualizza questo post su Instagram

Per il nostro locale di #Torino di prossima apertura cerchiamo: Addetti al bancone di pasticceria; Addetti alla caffetteria; Addetti al servizio ai tavoli; Sono richieste: – spiccata predisposizione al contatto con i Clienti; – esperienza, anche breve, nella mansione; – disponibilità a orario part time; – conoscenza della lingua inglese; Gradita formazione scolastica nel settore. I candidati in possesso dei requisiti richiesti sono pregati di inviare il proprio curriculum vitae, all’indirizzo di posta elettronica: hr@iginiomassari.it con autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/03 e successivo Regolamento Europeo GDPR 2018. La ricerca è rivolta a candidati di entrambi i sessi (L. 903/77 e 125/91). Prevedendo di non poter rispondere a tutti, ringraziamo fin d’ora Coloro che invieranno la propria candidatura; saranno convocati per un colloquio conoscitivo i candidati ritenuti maggiormente in linea con il profilo descritto nell’annuncio.

Un post condiviso da Iginio Massari (@iginio.massari) in data:

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici su Facebook!