Risotto ai funghi, l'importanza delle materie prime

Per realizzare un buon risotto ai funghi è importante conoscere le materie prime. Un'ottima mantecatura è il passo finale per ottenere un prodotto perfetto

43
Consiglia
Il risotto è uno dei primi piatti che in famiglia, dopo la pasta, impariamo a realizzare quasi tutti in Italia. Ottenere un buon prodotto finale sembra semplice, in realtà ci vogliono alcune accortezze per non esagerare con la cottura e sfruttare l’amido per arrivare ad un’ottima mantecatura. Il risotto ai funghi è un classico da preparare, per le cene in famiglia e soprattutto in inverno.Principalmente diffuso nelle regioni del Nord Italia, il risotto è un piatto che richiede la tostatura della materia prima in padella con un grasso, il migliore è il burro, per poi procedere con l’aggiunta di brodo a seconda dell’ingrediente che si sceglie di aggiungere.
La storia di questo piatto si scorge addirittura nella storia della musica classica, sembra che Giuseppe Verdi avesse realizzato un risotto talmente buono da dover diffondere la ricetta dopo una cena con i suoi ospiti francesi. Il compositore era infatti anche un imprenditore agricolo.Nella preparazione, usare il brodo di carne o di verdure fresco e con materie prime provenienti dal nostro frigo è la scelta ideale, ma nel caso dobbiate ricorrere al dado, potete realizzarne uno in casa.La ricetta continua>>>

L'articolo continua

Aggiungi un commento