Quinoa: come cucinarla e le migliori ricette

Le proprietà altamente versatili della quinoa, la rendono in cucina un ingrediente preziosissimo per ideare molte ricette. Pianta che appartiene alla medesima famiglia degli spinaci e delle barbabietole, ma i…

Le proprietà altamente versatili della quinoa, la rendono in cucina un ingrediente preziosissimo per ideare molte ricette. Pianta che appartiene alla medesima famiglia degli spinaci e delle barbabietole, ma i cui frutti ricordano piccoli cereali molto simili a quelli del cous cous, il suo impiego è preferito soprattutto da chi segue un’alimentazione sana e in particolar modo, per tutti coloro che sono intolleranti al glutine e prediligono i cibi per celiaci e uno stile vegetariano.

Come cucinare la quinoa

A seconda della tipologia di quinoa (rossa, gialla o nera) si possono realizzare sia ricette dolci che salate. Per prepararla è sufficiente lavare accuratamente tutti i chicchi, in modo da eliminare il retrogusto amarognolo (a seconda dei propri gusti) della saponina, sostanza tipica della pianta e, con un colino, scolarli per bene. In seguito basta utilizzare questa formula: il doppio di acqua per ogni porzione, per esempio per un bicchiere di quinoa, mettere due bicchieri d’acqua. Basta mettere le dosi a bollire in una pentola con il coperchio e attendere circa 15/20 minuti, finché l’acqua non si sarà completamente assorbita. A quel punto la quinoa sarà pronta.

Le migliori ricette per cucinare la quinoa

Una volta che avrete preparato la quinoa, avrete l’imbarazzo della scelta sulle ricette. La quinoa è particolarmente utilizzata come primo piatto e con le verdure. In questo caso basta aggiungere gli ingredienti preferiti, molti uniscono pomodoro e mozzarella tagliati a dadini per un piatto fresco ed estivo mentre altri aggiungono verdure cotte come zucchine e peperoni, per renderlo più autunnale. Come secondo piatto invece è utilizzatissima come insalata, il cui gusto è perfetto se affiancato a lattuga, uovo sodo e patate lesse, anch’esso perfetto come piatto per la bella stagione. Per un altro secondo piatto si può affiancare alla quinoa del pollo al curry o agli agrumi. Buonissime anche le frittelle di quinoa, decisamente particolari adatte per stupire gli ospiti a cena, possono essere ottimi antipasti ma anche contorni deliziosi, perfetti sia per pietanze di carne che di pesce. Infine, i dolci. Anch’essi possono essere realizzati a base di quinoa, come per esempio una crema al latte da utilizzare per farcire dolcetti.

In conclusione

La quinoa unisce sia carboidrati che proteine. Una volta che si cucina singolarmente, il suo impiego può essere davvero enorme. L’importante è che si imparino quei pochi (e semplici) passi per prepararla in modo ottimo. Si conserva anche piuttosto bene in frigorifero, quindi si può cucinare in una volta sola con dosi ampie, per poi essere impiegata in più volte con ricette diverse.



Aggiungi un commento